Home e comunicarono tutti... felici e contenti Spesso la tua nuda verità ha bisogno di un bel vestito

Spesso la tua nuda verità ha bisogno di un bel vestito

by Simona

Anche oggi sul mio blog voglio raccontarti una storia, che voglio dedicare in particolare a chi pensa che a scrivere sono capaci tutti e che un copywriter in realtà non serve… D’altronde, chi non ha fatto le elementari?!

Ecco la storia che vorrei che queste persone leggessero e su cui vorrei che riflettessero:

La leggenda vuole che un giorno la verità e la menzogna si siano incrociate.

“Buongiorno” disse la menzogna.

“Buongiorno” rispose la verità.

“Bella giornata” disse la menzogna.

Quindi la verità si sporse per vedere se era vero. Lo era.

“Bella giornata” disse allora la verità.

“Il lago è ancora più bello” rispose la menzogna.

La verità guardò verso il lago e vide che la menzogna diceva il vero e annuì.

La menzogna allora disse: “L’acqua è ancora più bella. Nuotiamo”.

La verità sfiorò l’acqua con le dita ed era davvero bella e si fidò della menzogna.

Entrambe si spogliarono e nuotarono tranquille.

Qualche tempo dopo la menzogna uscì, si vestì con gli abiti della verità e se ne andò.

La verità, incapace di vestire i panni della menzogna, cominciò a camminare senza vestiti e tutti erano inorriditi nel vederla così.

La morale, in questa storiella, è che questo è il modo in cui, ancora oggi, le persone preferiscono accettare la menzogna camuffata come verità e non la nuda verità.

Confrontarsi con la nuda verità non è facile e, ancora di più, è difficile per chi produce prodotti o servizi e deve farci un business.

Soprattutto, è difficile che oggi le persone accettino di comprare qualcosa solo per l’oggetto in sé, a meno che (ma non so al giorno d’oggi quanto convenga “inseguire” questo modo di fare affari!) tu riesca a garantire senza ombra di dubbio il prezzo più basso. Bada bene, non ho scritto prezzo più basso + qualità migliore, ma semplicemente prezzo più basso.

Oppure, nel caso tu produca qualcosa che nessun altro fa (ma anche in questo caso credo siano ben poche, oggi, le aziende che non hanno nessun concorrente).

Se invece hai un’idea buona, la stai portando avanti e sei inserito in un mercato, devi trovare il modo di promuovere la tua idea, i tuoi prodotti, i tuoi servizi. La tua buona idea, o la tua nuda verità, però, potrebbe non essere sufficiente. I tuoi concorrenti non sono immobili, hanno a loro volta buone idee, talvolta anche più soldi di te da dedicare alla promozione di ciò che fanno rispetto a quelli che hai tu.

Qui entra in gioco un professionista. Quando la tua nuda verità non è sufficiente, occorre vestirla, occorre mostrarla al meglio, pancia in dentro e petto in fuori si diceva una volta! Oggi questa “veste”, ovvero la comunicazione, va curata più che mai perché ciò che dici di te è potenzialmente sotto gli occhi di tutti.

Cosa fa un copywriter come me, in questi casi?

Innanzitutto cerco di capire a cosa sono di fronte, studio cos’hai raccontato di te e dei tuoi prodotti finora e quali sono le potenzialità che puoi avere sui vari mezzi, anche in base al budget che vuoi dedicare a un progetto.

Se hai già scelto un mezzo su cui orientarti, oltre a capire qual è la tua identità studio cosa hanno fatto e cosa stanno facendo i tuoi concorrenti, per esempio per sviluppare un blog migliore o per fare un piano editoriale per il sito o per Facebook che possa potenziare la tua immagine e stimolare clienti nuovi a contattarti, nonché farti trovare… La Seo, con contenuti che si posizionano in modo naturale sui motori di ricerca, non è affatto morta, anzi, in questo momento è fondamentale avere i contenuti migliori, ovvero mirati per le persone che stanno cercando le informazioni che essi contengono, organizzati per essere consultati e trovati al meglio.

In tutto questo il copywriting è molto importante e non è solo un vezzo: se hai deciso che vuoi potenziare i tuoi contatti e vendere non puoi permetterti di improvvisare.

Questo è il messaggio che voglio lasciarti. Non puoi improvvisare.

Forse la storia che ti ho raccontato oggi non è così nota come le fiabe che sono già passate su questo blog… però credo sia molto importante per capire che per un business è necessario che il vestito della comunicazione sia sempre molto curato, per non perdere opportunità che non torneranno mai più.

Se vuoi parlare della tua comunicazione, per un progetto che può richiedere le mie competenze come copywriter, e magari vuoi anche un preventivo, puoi contattarmi come indicato su questa pagina del sito. E se ti è piaciuto questo articolo (ma anche se non ti è piaciuto LOL!) ti invito a seguire la mia pagina Facebook Simona Cremonini | copywriter ed editor, dove troverai pubblicati i prossimi: ti porterò in viaggio tra storie e comunicazione, e un giorno arriveremo a dire assieme e comunicarono tutti felice e contenti.

NB: l’immagine dell’articolo rappresenta la statua di José Maria Eça de Queirós situata a Lisbona: in essa lo scrittore portoghese abbraccia una donna nuda che rappresenta la “verità”.

0 comment

Potrebbe interessarti anche...

Leave a Comment

* Usando questo form approvi la conservazione e la gestione dei tuoi dati da parte del sito. Per saperne di più, visita la pagina del sito "Privacy e Cookie Policy".