Home copywriting, scrittura e dintorni Se fai un corso di copywriting, lavorerò di più per te

Se fai un corso di copywriting, lavorerò di più per te

by Simona

“Rinuncio ad avere un copywriter che collabori con la mia azienda: faccio io un corso di copywriting”.

Esiste davvero qualcuno che fa questo tipo di ragionamento? Qualcuno che decide di fare un corso di copywriting perché, così, poi farà a meno di un copywriter per la sua azienda?

Non lo so, sinceramente, ma poiché vedo proliferare i corsi di copywriting ho deciso di parlare di questo argomento e di dire la mia.

Presumo che un imprenditore decida di fare formazione su un qualunque argomento perché gli interessa, perché gli può essere utile per la sua azienda e perché non ha ancora trovato la soluzione vincente per utilizzare quella materia nella sua impresa, magari trovando la giusta risorsa umana (interna o esterna) per affidargliela.

Riguardo ai corsi, mi sento di dire che questo settore è diventato una vera giungla in cui compaiono personaggi di tutti i tipi, credo riassumibili in tre categorie:

*+* Professionisti che non riescono a lavorare/fatturare e si buttano sulla formazione (che spesso permette di riciclare in varie salse gli stessi materiali: mentre quando fai copy o svolgi un’altra attività legata alla comunicazione ogni volta di solito fai un lavoro del tutto nuovo per ogni azienda);

*+* Professionisti in gamba stufi di relazionarsi con aziende che non capiscono l’utilità del loro lavoro;

*+* Professionisti in gamba che si sentono a loro agio in cattedra e hanno trovato una nuova strada, luminari e innovatori che è un piacere seguire e ascoltare.

Ognuno di loro può insegnare in modo utile o meno utile la materia: a volte, chi oltre a fare formazione continua a lavorare con le aziende, presenta spunti più interessanti e veritieri di chi fa solo formazione e non è sul campo direttamente.

Per quanto attiene al copywriting, vedo molte proposte di corsi riguardanti il seo copywriting e il copywriting digitale. In effetti oggi molte aziende guardano con particolare interesse al mondo web e a un maggiore investimento nella comunicazione in ambito digitale, mentre la pubblicità tradizionale resta appannaggio più esclusivo di agenzie e professionisti.

Se queste sono le premesse, presumo che, se un imprenditore decide di fare un corso di copywriting per imparare un’attività che dovrebbe far svolgere a un collaboratore interno o esterno, potrebbe essere perché ha avuto esperienze molto negative. Probabilmente un copywriter gli ha promesso di ottenere risultati e non ci è riuscito: non ha rispettato l’accordo iniziale che è stato stretto oppure non è stato abbastanza chiaro quando ha fatto il proprio preventivo o elaborato un piano di comunicazione con degli obiettivi raggiungibili e in linea con quelli aziendali.

Legata all’analisi e alla preparazione dei progetti, è questa una fase del lavoro del copywriter che può fare la differenza e a cui, personalmente, dedico la massima attenzione, per non imboccare vicoli ciechi né farli imboccare ai miei clienti e perché spesso almeno una parte del lavoro che svolgo non è totalmente governabile da me, essendo relazionata a ciò che fanno i competitor, che giustamente reagiscono anche alla comunicazione. Essere chiara nello spiegare il lavoro del copywriter nel preventivo mi serve per evitare situazioni spiacevoli poi.

In ogni caso il fatto che un imprenditore decida di fare un corso di copywriting per me può essere un grosso vantaggio.

No, non ho paura che mi “rubi” il lavoro o che tutti gli imprenditori facciano corsi e siano in grado di fare ciò che faccio io. Anzi, l’effetto spesso può essere del tutto contrario.

Essere consapevole dello sforzo, dell’impegno, della creatività, del tempo speso per raccogliere informazioni, per analizzare e verificare, per produrre contenuti, fa sì che un imprenditore si renda davvero conto di ciò che è il lavoro del copywriter.

Non credo perciò che, sul lungo periodo, un corso mi tolga il lavoro, perché l’imprenditore non può smettere di fare il suo lavoro (fare business, amministrare e gestire l’azienda e tutte le attività che le danno vita) per fare il copywriter.

Davvero un imprenditore può permettersi di ritagliarsi delle ore per pianificare, documentarsi e produrre i propri contenuti, anziché fare il resto nella propria azienda?

Io credo di no, a meno che ovviamente non abbia nemmeno un briciolo di lavoro e gli servano i contenuti per iniziare a vendere (c’è da dire che anche in questo caso, però, produrli da solo potrebbe non essere sempre la soluzione migliore).

Penso invece che, se un imprenditore fa un corso di copywriting per essere più consapevole di cosa voglia dire produrre contenuti, possano esserci anche per me delle conseguenze positive. Non solo questo aiuterà lui a controllare meglio i processi e magari anche a delegare in maniera più propositiva e mirata la produzione dei suoi contenuti, ma aiuterà anche me a ottenere con più facilità le risposte che mi servono per produrre contenuti al meglio.

Per molte piccole attività sapere come e perché produrre contenuti è ancora un processo un po’ misterioso, ma una buona formazione può aiutarle e dar loro una marcia in più, anche quando non hanno le risorse per avere un copywriter che le segua in maniera continuativa.

È difficile sostituire in toto la figura del copywriter. Non solo non è così scontato produrre autonomamente contenuti di qualità e contenuti in grado di comunicare e vendere, ma l’intervento di un copywriter esterno aiuta le realtà imprenditoriali ad avere una visione più critica su ciò che stanno facendo.

Da fuori, contando sulla mia esperienza e conoscendo gli errori che possono essere fatti nel copywriting, spesso vedo più chiaramente dell’imprenditore ciò che non va e va cambiato e ciò che ha delle potenzialità. Per diventare esperti non occorrono solo una profonda conoscenza della lingua italiana e capacità espressive, ma anche molto esercizio e attitudine che vengono da tanti test e prove fatti negli anni e che portano a una vera consapevolezza del mio lavoro.

Per concludere, non è un problema per me se, come imprenditore, decidi di fare un corso di copywriting, anzi: perché sono certa che poi aumenterà il lavoro che potresti affidare a me.

Se sei pronto a verificare i meravigliosi effetti del copywriting che hai appreso nei corsi che hai fatto, puoi contattarmi come indicato qui sul sito.

0 comment

Potrebbe interessarti anche...

Leave a Comment

* Usando questo form approvi la conservazione e la gestione dei tuoi dati da parte del sito. Per saperne di più, visita la pagina del sito "Privacy e Cookie Policy".